Warning: Parameter 1 to NP_BadBehavior::event_PostAuthentication() expected to be a reference, value given in /web/htdocs/www.millestanze.it/home/myblog/nucleus/libs/MANAGER.php on line 331

Warning: Parameter 1 to NP_ImageManager::event_PreSendContentType() expected to be a reference, value given in /web/htdocs/www.millestanze.it/home/myblog/nucleus/libs/MANAGER.php on line 331

Warning: Parameter 1 to NP_TinyMCE::event_PreSendContentType() expected to be a reference, value given in /web/htdocs/www.millestanze.it/home/myblog/nucleus/libs/MANAGER.php on line 331

Warning: Parameter 1 to NP_TinyMCE::event_PreSkinParse() expected to be a reference, value given in /web/htdocs/www.millestanze.it/home/myblog/nucleus/libs/MANAGER.php on line 331
Patto di fiducia - Realizzazione siti web, SEO e Marketing Blog da Livorno, Toscana by Delizard
Siti Web Livorno, Web Marketing Turistico, SEO, Web Design, Inbound Marketing - Toscana
Realizzazione siti internet, web design, seo e web marketing, creazione siti web dinamici, ottimizzazione e posizionamento ...e vita da freelance tra Rosignano, Livorno e in Toscana!

Come si costruisce una professione solida e che da fiducia al cliente

Il tempo. Oggi sembra che nessuno ne abbia più molto a disposizione e la fatica, che con il tempo va spesso a braccetto nelle cose ben fatte, difficilmente siamo più disposti a sostenerla.
Eppure sono le due chiavi per costruire qualcosa di solido, di duraturo, un progetto e una professione che non cada al primo alito di vento contro o al primo scossone/imprevisto.

La realizzazione di siti internet, la SEO, e il marketing digitale sono professioni in cui non si smette mai di imparare e veramente il tempo e la fatica (nello studio per mantenersi aggiornati) sono le chiavi per rimanere a galla in un ambito professionale anche molto inflazionato e in cui la concorrenza è molto elevata e costituita da ragazzi molto giovani.

» Read More

Costruire un rapporto di fiducia professionale

Come libero professionista (freelance) realizzo siti web dall'ormai lontano 2004, quando flash imperversava ovunque con le sue mirabolanti grafiche animate e i social networks neanche si sapeva che cosa fossero.
Da allora, in quasi 10 anni di onorata attività, di cose ne sono cambiate molte sul web, ma una cosa è rimasta fondamentalmente la stessa: il bisogno di un rapporto di fiducia.
Il tema della fiducia (trust) mi è stato sempre a cuore e a controprova di ciò che ho appena affermato c'è una pagina del mio sito espressamente dedicata a tale argomento e presente in esso fin dalla sua primissima versione (e devo dire, con un certo orgoglio, anche "scopiazzata" più di una volta da altri siti).

» Read More

Fiducia tra cliente e professionistaAnche stamani, attraverso la Newsletter del TagliaBlog a cui sono abbonato (e a cui ti consiglio di iscriverti se sei interessato ad argomenti quali il Web Marketing, il Content Marketing e la SEO), mi è capitato di imbattermi in un video di Enrico Madrigrano in cui metteva in evidenza i differenti aspetti del "fare marketing" in America e in Italia (e quanto incidono su questo le differenze date dai due diversi background culturali) e soprattutto però sottolineando un aspetto che Enrico chiama "la 7° leva del Marketing", ovvero la PERSUASIONE (la capacità da parte del marketer di "manipolare la psicologia del consumatore").
E quindi, soprattutto in Italia più che all'estero, il problema della FIDUCIA.

Eh si, torniamo comunque sempre lì: la fiducia (TRUST) è il sentimento con cui ci si deve raffrontare con più rigore quando dobbiamo vendere un nostro servizio, soprattutto se faccio questo tramite il web.
Io mi trovo spesso a ragionare tra me e me, su come veicolare al mio possibile cliente che sta navigando le pagine del mio sito un senso di fiducia e sicurezza nell'affidarsi a me; più che su specifiche "regole" psicologiche, e al di là del fatto che sicuramente - se ben utilizzate - incrementano davvero contatti e vendite, io mi sono convinto che per come sono fatto, trovo meno oneroso per me e più trasparente per il cliente, affidarmi a questi punti:

- avere un sito pulito, chiaro, ben navigabile e che rifletta un'immagine professionale; i contenuti devono essere ben scritti e aggiornati e sicuramente fa un'ulteriore buona impressione essere ben posizionati in modo organico (NO a risultati a pagamento!) per le keywords per le quali vorremmo essere trovati, sia a livello globale che locale! (ad esempio, nel mio caso specifico, per: realizzazione siti web, siti internet livorno, seo livorno, web design toscana... e una certa serie di combinazioni diverse di questi termini);

- illustrare senza giri di parole come sono e cosa faccio, sia attraverso il sito che questo blog, in cui volutamente ho inserito anche sezioni "informali" per chi vuol conoscere qualcosa in più di me oltre all'abito puramente professionale;

- mostrare tutti i lavori svolti e dunque i clienti che già mi hanno scelto: reputo di fondamentale importanza avere sempre un portfolio aggiornato e che tenga archiviato tutto lo storico dei lavori svolti; questo punto è davvero forse il più importante; per chi ancora non ti conosce poter scorrere tutti i lavori svolti negli anni è sicuramente un fatto rassicurante, e magari tra tutti i clienti trova anche un conoscente a cui chiedere informazioni aggiuntive...

- i contatti e i link a tutti i Social in cui sono presente: numero di telefono fisso e cellulare, skype, fax, indirizzo facebook, twitter, google+, linkedIn: la possibilità di essere reperibile e "findable" attraverso molteplici canali è un altro ulteriore segnale di "presenza assicurata": io ci sono!

- la pagina con le collaborazioni: evidenziare e dare importanza ai propri collaboratori! Strutturare una pagina in cui compaiono (magari con logo e breve descrizione) tutti i freelance, le agenzie e/o le associazioni e cooperative con cui si hanno rapporti di lavoro. Questo dimostra che non siamo un corpo chiuso in noi stessi ma che abbiamo relazioni, lavoriamo sul territorio, altre realtà professionali ci conoscono e lavorano con noi; cosa c'è dunque da temere?

- assistenza e supporto: fornire supporto e dare consigli anche al di là del lavoro in sè; un cliente spesso ha bisogno di sentire il nostro parere anche su problematiche "contigue" a quelle che possono ad esempio essere legate alla realizzazione del sito internet: un problema con la stampante, la ricezione di email sui dispositivi mobili, ecc.; e soprattutto anche dopo che il lavoro è stato fatto e pagato è importante curare il rapporto con la persona: rispondere alle email o ad altre richieste di informazioni. Il cliente deve sapere che su di noi può sempre e comunque contare! E se poi non siamo in grado di rispondere? Basta ammetterlo e magari indirizzarlo verso un altro professionista che conosciamo! (Già tramite il sito possiamo fornire informazioni e risposte utili attraverso le FAQ o attraverso una pagina di risorse gratuite).

- parlare con il cliente per arrivare a capire i suoi reali bisogni, incontrarsi, spiegargli per quanto possibile come stanno le cose e che cosa può fare per ottenere i risultati che desidera. Non dobbiamo dire al cliente quello che vuole sentirsi dire o cercare di vendergli più di quello di cui ha bisogno; essere etici, reali e corretti - anche a costo di perderlo quel cliente - è sempre secondo me la strada migliore. Perdere un cliente perchè grazie a noi ha capito che in realtà ha bisogno di un servizio diverso rispetto a quello che credeva e che un altro professionista più preparato di noi su quello specifico settore può essere la scelta vincente per lui, ..."perdere" un cliente in questo modo NON E' PERDERLO, MA E' GUADAGNARNE ALTRI da lui! :)

- Altra cosa importante è la visibilità, il "mostrarsi" attraverso foto e video (e su questo io stesso ho da lavorare, anche se sul versante video qualche idea c'è...); il mostrarsi aggiunge alla nostra persona quel carico di "pubblicità" (nel senso di conoscenza pubblica), di "riconoscibilità", che è un importante aspetto psicologico di "riduzione delle distanze".

E voi, come riuscite ad instaurare un rapporto di fiducia con i vostri clienti?


GooglePlus Author Profile : Delizard Siti Web e SEO
Articolo scritto da
Francesco Giubbilini in esclusiva per il sito Millestanze.it.

Quando si vuole realizzare un sito internet la prassi è quella di ricercare sui motori di ricerca i professionisti o le web agency che possano soddisfare le nostre esigenze, che ci colpiscono maggiormente e che magari, preferibilmente, siano in un raggio di chilometri facilmente gestibile nel tempo per incontrarsi con facilità.
Navighiamo dunque sul sito di chi offre tali servizi, visioniamo il portfolio e poi, per quelle 2/3 attività che ci hanno più convinto, procediamo con la richiesta di preventivo.

Quello che voglio suggerirvi è di porre molta attenzione a questa importante fase di "scrematura" e non valutare soltanto un servizio dal primo impatto grafico che dal sito si riceve (che spesso è un tamplate bello e pronto, caricato e installato) ma andare in profondità, per capire quali garanzie effettive quella'azienda/professionista offra, quale è l'etica che la sostiene, quale è la sua "storia" e il suo percorso, se i contatti sono perfettamente trasparenti (a volte c'è solo un modulo di richiesta informazioni), quanti siti sono elencati in portfolio e a quando risalgono le prime realizzazioni (ho visto portfoli di 20 pagine dove si ripetevano costantemente le prime 4, oppure portfoli contenenti siti tutti ancora in costruzione, o ancora con immagini e due righe di spiegazione ma senza specificare il nome della ditta o il link diretto al sito), se c'è un blog e se è possibile curiosare nei profili "social" (e anche in questo caso non soffermarsi al mero numero di "follower" o "amici"... vedere invece da quanto tempo è attivo l'account, quanti messaggi sono stati creati e di che tipologia). E ancora: fare attenzione a come sono scritti i contenuti, se c'è originalità nella presentazione, la qualità delle informazioni che vengono fornite, le collaborazioni instaurate.

Dico tutto ciò perchè è molto facile essere sedotti da un bel sito, richiedere il preventivo (e magari ottenere anche un prezzo basso) e poi ritrovarsi con delle "belle sorprese" da gestire! E non dovete assolutamente pensare che tanto a chiunque vi rivolgiate le cose stiano così!
Di furbi ce n'è tanti, anche (o forse soprattutto?) presso grosse web agency, ma c'è anche una folta schiera di professionisti seri, responsabili, ligi al al lavoro e all'etica professionale e che mettono prima di ogni cosa il bene del cliente al centro. L'instaurazione di un rapporto di fiducia tra freelance e cliente è fondamentale e porta sicuramente a realizzare un sito migliore. E' dunque sicuramente meglio perdere qualche giorno in più in fase di ricerca e affidamento del lavoro che poi magari ritrovarsi dopo con problemi difficili da gestire e avendo già speso dei soldi.
Il sito internet è un investimento sulla vostra professione, sul vostro futuro e dunque sulla vostra vita e quindi cercate almeno di fare il possibile per mettervi nelle mani di persone serie ed affidabili: ogni altro problema, anche tecnico, sarà superabile!

Un modo per capire più a fondo che tipo di professionista/web agency abbiamo di fronte, come ho già illustrato sopra, è scandagliare tutte le possibili risorse online che fanno ad esso/a riferimento: sito, blog, articoli su internet, collaborazioni, giudizi, profili social, ecc.

Un altro modo, più tecnico e informatico, può essere quello di guardare anche ai dati del dominio: se il dominio ha diversi anni di anzianità, ha un buon pagerank e un buona autorità, molti link in entrata e buon traffico, allora forse, probabilmente (ma non è comunque detto), questo è un altro indizio in più che la risorsa presentata sia affidabile.
Uno strumento che può mostrarvi tutti questi dati per un dominio è l'estensione "SEO Site Tools" per Google Chrome. Installandola nel browser vi sarà possibile per qualsiasi dominio/pagina ottenere moltissimi dati interessanti; qui sotto vi ho collocato un'immagine che riproduce uno screenshot dei dati che tale strumento ha rilevato per il mio dominio/homepage Millestanze.it (in data 7 Agosto 2012, dunque in pieno periodo estivo di ferie in cui il traffico sul sito è nettamente inferiore a quello attivo durante gli altri periodi dell'anno).

Buona scelta... ed ecco anche 10 buoni motivi per scegliere Delizard! :)

Millestanze.it data by SEO Site Tools

GooglePlus Author Profile : Delizard Siti Web e SEO

Affidarsi al freelance!Realizzare siti internet è una professione che, per vari motivi, implica il fatto che il cliente che si rivolge a te abbia prima di tutto fiducia nella tua professionalità.

1. Il primo punto è quello che riguarda le conoscenze informatiche del cliente: spesso mi capita di sentirmi dire frasi dle tipo: "Io di queste cose non ci capisco nulla...". Non è certo una colpa non conoscere una determinata materia che non rientra abitualmente nelle nostre attività lavorative/personali, ma se hai deciso di realizzare un sito web significa che è giunto il momento che tu comprenda almeno alcune cosa basilari di questo ambito, ed io mi assumerò la responsabilità di mettertene a conoscenza.
Credo sia il primo dovere di un professionista cercare di spiegare, anche semplificando molto, il progetto che vuole realizzare, quali saranno i punti forti e su quali invece c'è bisogno di lavorare, l'acquisto del dominio, il posizionamento, i social, ecc. Per noi addetti ai lavori possono sembrare tutti concetti molto scontati, ma vi assicuro che per molti non lo sono affatto e quindi si deve essere in grado di chiarire tutto ai loro occhi. Tenerli all'oscuro per qualche mero vantaggio tecnico/economico non rientra affatto nel mio modo di intendere un rapporto professionale sincero e trasparente con colui che ha deciso di affidarsi a te.

2. Il secondo punto riguarda proprio strettamente la fiducia del rapporto: quando si realizza un sito internet capita di parlare in modo approfondito dell'azienda o della professione che dovrà essere promossa sul web, si analizzano punti di forza e debolezza e con il tempo, lavorando anche su cose specifiche e in profondità, capita di trattare argomenti "sensibili" che non devono essere divulgati o espressi altrove.
La sicurezza di qualsiasi dato che può emergere da documenti o colloqui è per me sacra ed inviolabile.

3. Il terzo punto riguarda il costo del lavoro: realizzare siti internet non è come vendere del pane al kilo; tutti gli sviluppatori web, web designer, seo, ecc. conoscono benissimo questa annosa questione dell'impossibilità di fornire un prezzo standard per un certo sito; i fattori che influenzano un prezzo sono svariati e molteplici ma se un cliente è interessato posso tranquillamente affrontarli dettagliatamente uno per uno, illustrando i punti che possono far salire o scendere un prezzo e quali conseguenze quei punti portano sul lavoro finale, in modo che una persona possa autonomamente e in piena consapevolezza soppesare costi/benefici e scegliere dunque il progetto che preferisce e che si adegua alle sue esigenze.
Quello che posso dire è di diffidare di prezzi troppo bassi (un sito aziendale standard, aggiornabile, curato, ottimizzato e magari corredato da qualche servizio extra di linkbuilding e social non credo possa stare sotto le 800/1000 Euro); io spingo sempre sulla personalizzazione al 100% del prodotto sul cliente, a creare per ogni singola pagina un'ottimizzazione seo di struttura e contenuti di livello eccellente e di studiare una grafica anch'essa originale e customizzata.
E' inoltre necessario comprendere quanto studio e lavoro c'è quotidianamente dietro ad un sito per mantenere gli standard di realizzazione accettabili e farlo poi effettivamente funzionare per farlo diventare una risorsa che ripaghi ampiamente l'investimento fatto; comprendere quale valore dare ai tantissimi consigli e suggerimenti che ogni buon freelance dispensa durante il tempo di lavorazione al sito e che, se seguiti, porteranno veramente grossi vantaggi alla vostra attività economica (tutte "consulenze" che in qualche modo rientrano nel alvoro ma che non vengono conteggiate); comprendere quale valore infine dare a tutto il tempo trascorso a parlare del progetto, agli incontri, agli spostamenti in auto e alla rielaborazione dei contenuti e delle foto.

Il lavoro che c'è dietro ad ogni sito è lungo ed importante: per ottenere una ottimo risultato il cliente deve investire il giusto con fiducia e passione e il freelance lo ripagherà sicuramente con un buon lavoro che porterà i frutti desiderati e un'assistenza nel tempo per incrementarli.
Il successo di ogni cliente è il mio successo. Questa è la mia linea.

GooglePlus Author Profile : Delizard Siti Web e SEO

Collaborazione tra cliente e webmasterA volte capita di sognare il "cliente perfetto", la persona che accetta di mettersi in gioco e dedicarsi con cuore e passione a realizzare non un sito a sè stante, ma un progetto web a 360° che abbia solo come punto di partenza il sito, dal quale poi si irradiano (e ritornano!) tutta un'altra serie di servizi: il mantenimento di un blog, la scrittura di articoli da diffondere (copywriting), la realizzazione di video, l'ideazione e la creazione di materiale grafico cartaceo, l'ideazione e la creazione di ebook, la gestione degli account social e la cura di newsletters periodiche.

Ecco, mi dico a volte, sarebbe veramente bello e stimolante poter avere a che fare con un cliente così, con cui costruire un percorso insieme, condividere i successi e cercare insieme le soluzioni a possibili "sconfitte"; non certo perchè voglia sovraccaricare lui di una parte del mio lavoro, ci mancherebbe... ad ognuno le sue responsabilità ovviamente! Però creare un rapporto di sinergia e soprattutto di fiducia che vada al di là del guadagno in sè la vedrei veramente come un'esperienza professionale importante e completa, da mettere in evidenza nel "portfolio lavori" anche perchè, un tipo di progetto portato avanti in questo modo non potrà che risultare un ottimo esempio da mostrare con soddisfazione :)
E invece, a malincuore, constato quasi sempre di come è difficile far comprendere l'importanza di legame, di un rapporto, di un "percorso" che porta poi a grandi soddisfazioni; ovvio che si deve investire (ma neanche poi tanto in verità!) ma il ritorno è sicuramente maggiore, di questo sono sicuro! Quale altra promozione "non web" ti può portare in quel lasso di tempo e con la stessa spesa sostenuta, il medesimo guadagno?
Io non credo che si possano fare paragoni! Guardare al futuro ed essere lungimiranti alla fine paga: cosa dareste per essere fra 3 anni tra i siti più visitati, navigati e cliccati del vostro settore? Bisogna solo darsi la disponibilità e la passione di partire ora programmando a lungo termine. Sicuramente chi 5 anni fa ha investito sul web, portando avanti questo tipo di presenza e di promozione organica online "aperta al mondo" oggi, in questo periodo di crisi, ha sicuramente una chance in più di farcela, di rimanere a galla sfruttando quei contatti e quei clienti che gli provengono dal web e dal suo ottimo posizionamento nei motori di ricerca.

Oggi non basta più il bel sito web per fare la differenza su internet: l'avvento preponderante dei social e il numero sempre crescente di aziende on-line obbliga anche il cliente a ripensarsi e ripensare il suo ruolo: non più il "pagatore" passivo che richiede ed ottiene un servizio finito, ma vero co-protagonista attivo del processo, della produzione di contenuti e di qualche ora settimanale dedicata a corroborare la propria presenza professionale su internet!
Solo così oggi, con un gioco di squadra tra cliente e sviluppatore si possono ottenere risultati davvero importanti sul web!


GooglePlus Author Profile : Delizard Siti Web e SEO

Fiducia, Empatia e RelazioneSempre di più e da più parti, in questo ultimo periodo, sento parlare dell'importanza crescenti di aspetti quali l' "empatia", la "relazione" e l' "emozione" per quanto riguarda la promozione e il marketing. Nel mio piccolo, io ho tentato di puntare su questo modo di pormi verso i clienti fin dall'inizio, forse in modo non troppo consapevole, ma sicuramente avevo già raggrupato tutti questi "sentimenti" sotto il concetto di FIDUCIA.

E come instaurare un rapporto di fiducia con il cliente?

Questo si mette in moto sicuramente dal primo impatto che il potenziale cliente ha di te quando ti incontra... e ad oggi, per il 90% ciò accade in modo "virtuale", quando apre per la prima volta il tuo sito web. Sicuramente la grafica è già un punto abbastanza decisivo: una grafica curata, originale, fresca, che rispecchia quello che siamo aiuta l'utente ad "entrare" nel nostro mondo; il fatto dell'originalità mi sta particolarmente a cuore. Nella mia personalissima esperienza infatti, tendo a declassare immediatamente chi fa uso evidente e spiattellato di template e siti internet pre-confezionati; ciò mi appare di una spersonalizzazione e di una indifferenza tale verso la propria professione, che preferisco di gran lunga un sito bruttino o non proprio fatto bene ma originale, al template acquistato a 19 dollari!

Dobbiamo voler bene alla nostra attività ed essere originali. Questo secondo me è la prima cosa che dobbiamo comunicare.

In secondo luogo i contenuti.
Questi devono essere informativi, esaustivi, chiari, ben scritti, aggiornati, completi, capaci di fornire approfondimenti e risposte a chi è maggiormente interessato. I contenuti secondo me riflettono in un certo qual modo la nostra attività: loro riempono la nostra pagina web e in un certo qual modo riflettono quanto e come noi "riempiamo" la nostra giornata lavorativa (parlo ovviamente della "sensazione" che passa all'utente un contenuto del genere; non che sia sempre effettivamente così! Inoltre la parola "contenuto" è utilizzata in senso ampio: per un fotografo molto probabilmente il "contenuto" sarà dato dalla pubblicazione delle sue foto, ecc.).
I contenuti sono l'offerta di noi al mondo, il nostro sapere dato gratuitamente all'altro, le nostre attività raccontate e spiegate (storytelling) in modo che qualcuno possa magari trarne utilità e piacere. Dobbiamo offrire la nostra attività all'altro, e in particolar modo la conoscenza che guida la nostra attività; questo è un modo importante di essere veramente utili, apprezzati e creare fiducia attorno a noi e a ciò che offriamo. Essere percepiti (ed esserlo veramente) come professionisti informati, competenti, aperti e trasparenti, che non temono di mettere "in rete" il propria conoscenza, è sicuramente uno dei passi più importanti affinchè il cliente decida di affidarsi a noi.

In terzo luogo la condivisione.
Essere presenti sui vari social media, essere in relazione con altri professonsiti e persone comuni, dedicarsi un pò alla "presenza sociale" è sicuramente, nell'era contemporanea, un'altra casella da occupare stabilmente: vedere che si è conosciuti e "riconoscibili" incrementa ancora di più il senso di empatia verso di noi (intesi come "professionisti") e quindi aumenta la possibilità di essere contattati: è un modo per abbattere già in partenza quella strana barriera invisibile che comunque esiste e si frappone sempre tra due persone che ancora non si conoscono.

Mostrarsi, informare, condividere e collaborare, se utilizzate tutte assieme, sono sicuramente un ottimo punto di partenza per creare fiducia nel vostro possibile cliente, e dunque fare la differenza nell'assegnazione di un lavoro (anche se forse non si è così bravi tecnicamente come il nostro amico web designer che lavora al di là della strada!)


GooglePlus Author Profile
 : Delizard Siti Web e SEO

London BurningLondon's Burning cantavano i "The Clash"; oggi Londra brucia d'Agosto e come lei, in tanti altri Paesi della "civile" europa (Spagna, Grecia..) le cose non vanno bene.  E anche l'Italia brucia, solitamente in Agosto per gli incendi che davastano boschi e macchie mediterranee stupende... Ma in questo mese d'Agosto brucia anche per un'economia che non va più: si bruciano posti di lavoro, si bruciano soldi in borsa, si bruciano speranze, sogni, volontà, entusiasmi, sacrifici e risparmi. E se bruciasse anche l'America? Allora le ceneri di questo sistema economico-finanziario globale si spargerebbero ovunque.
In questo "strano" giorno di Ferragosto, solitamente un giorno di festa, mi piacerebbe quindi portare un piccolo contributo per un futuro migliore: dobbiamo cambiare!

» Read More

Al di là del preventivo e della spesa ci sono cose intangibili che incidono comunque su una migliore riuscita del lavoro come la serenità, la convinzione, la trasparenza, la correttezza, la puntualità, la cortesia, lo spirito collaborativo e il dialogo; tutte cose che da una semplice richiesta di preventivo non traspaiono ma che fanno la differenza e che io, in una parola, chiamerei l'instaurazione di un RAPPORTO DI FIDUCIA (Trust) tra cliente e professionista (il webmaster freelance in questo caso).

» Read More